Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2020

ARTE JUGOSLAVA

ARTE JUGOSLAVA. TERZO SPAZIO
Chiara Sestili e Daniele Vazquez

Prima rottura partigiana: dal realismo socialista alla sua dismissione  La Jugoslavia ha visto abbattersi sulla propria storia una doppia damnatio memoriae. Dannata, dapprima dal blocco sovietico e dal blocco occidentale, in quanto “porta del capitalismo” per gli uni e “satellite dell’URSS” per gli altri, è stata definitivamente perduta all’oblio storico con il crollo e le guerre degli anni Novanta.
Antun Augustinčić scolpisce il busto di Tito 1947 Bogdan Bogdanović con i suoi studenti Džamonja Edvard Ravnikar